Home » Caicco » Caicco testa nera
Caicco testa nera 2017-07-28T19:40:34+00:00

Caicco testa nera

Aspetto e caratteristiche fisiche

Il caicco testa nera  (pionites melanocephala) è la specie più diffusa tra i pappagalli della famiglia dei caicchi.
Il caicco è un pappagallo di medie dimensioni, infatti non supera i 25 cm di lunghezza per un peso che si aggira intorno ai 150 grammi. Il suo portamento è abbastanza tozzo, e ciò è dovuto alla coda relativamente corta. Il piumaggio è composto di vari colori; la parte superiore della testa è di colore verde, il resto della testa e del collo sono giallo-dorate. Il ventre è bianco, mentre le ali sono di colore verde. La zona riguardante il sottocoda-cloaca è invece di colore giallo. Un mix di colori insomma, tutti ben definiti.

Non è presente alcuna differenza visiva tra i maschi e le femmine e quindi per determinare il sesso è necessario eseguire il sessaggio molecolare in laboratorio. I caicchi hanno una speranza di vita intorno ai 30 anni.

Carattere e comportamento

Il caicco testa nera è un pappagallo abbastanza rumoroso, anche se i suoi fischi sono meno forti rispetto ai pappagalli di dimensioni più grandi. E’ quindi possibile tenerlo anche in appartamento senza disturbare eccessivamente i vicini.

Il caicco è famoso perché tra tutti i pappagalli è considerato uno dei più divertenti. E’ infatti in grado di fare numerose acrobazie, nonché di imparare in fretta parecchi giochi insegnati dal proprietario, soprattutto se allevato a mano e scelto correttamente. Rispetto ad altri pappagalli, in genere si dimostra per nulla timido e diffidente verso l’uomo, stabilendo relativamente in fretta un ottimo rapporto.

E’ possibile lasciarlo in gabbia durante parte della giornata senza grossi problemi, ma ovviamente è necessario dedicare anche a lui diverse ore soprattutto se da solo in gabbia. La gabbia deve essere ricca di giochi, in questo modo la giornata la passerà più velocemente. E’ probabile che i giochi in breve tempo vengano distrutti, quindi è sempre necessario fare un continuo ricambio.

Di solito non hanno paura neanche di altri animali, e anzi sono molto curiosi, quindi è sempre necessario sorvegliarli attentamente se sono fuori insieme. Anche per i bambini sono ottimi pappagalli, ma prima è necessario spiegare ai bambini per bene come bisogna comportarsi.

Alimentazione

L’alimentazione del caicco deve essere vario e comprendere tutti gli elementi nutritivi per una corretta alimentazione. Un buon punto di partenza sono estrusi per parrocchetti, uniti a frutta e verdura messe a disposizione quotidianamente.

E’ necessario fornire 3-4 volte a settimane dei semi di qualità e non particolarmente grassi. I semi grassi possono essere dati come premio o ricompensa. Ricordo che se un tipo di seme è un premio, non va dato regolarmente, altrimenti non lo assocerà più al premio stesso.

Il caicco è un parrocchetto molto curioso, quindi tutto ciò che voi mangiate lo vorrà mangiare anche lui. Attenzione ai cibi tossici (se ne viene in contatto va portato immediatamente dal veterinario e alla pentole bollenti. Per il resto, un piccolo assaggio non è assolutamente un problema.

Gabbia

Le dimensioni di un alloggio adatto ad un caicco sono le seguenti: 70cm di lunghezza per 60cm di profondità per 80cm di altezza. E’ ovvio che più grande è la gabbia, più spazio avrà per fare qualche piccolo volo e più spazio sarà disponibile per inserire dei giochi.

La posizione della gabbia è fondamentale, e come per tutti i pappagalli, deve essere messa nella stanza più frequentata. La stanza nella quale è messa e nella quale è probabile che esca deve essere sicura, visto che si cacciano facilmente nei guai. Attenzione anche a specchi e vetri, non è raro infatti che ci vadano addosso.

Le sbarre della gabbie devono essere possibilmente posizionate orizzontalmente, e la distanza tra le due sbarre non deve superare 1,5cm. Considerando anche la sua provenienza, è necessario mettere sempre a disposizione una piccola ciotolina con il bagnetto, in modo che possa sempre lavarsi qualora abbia voglia di bagnarsi e pulirsi il piumaggio.

Abilità

Come già detto in precedenza, il caicco è uno dei parrocchetti più attivi, che quindi cercano costantemente di divertirsi. E’ quindi possibile insegnare vari giochi di abilità, nonché ammirare posizioni molte strane, per esempio in sospensione da qualche parte a testa in giù.

Il caicco impara diverse parole, ma non è sicuramente in grado di avere un ampio vocabolario come i pappagalli di altre specie, ad esempio l’ara. Si diverte molto anche ad ascoltare la musica, soprattutto se ad ascoltarla insieme ci siete anche voi.

Riproduzione

Il caicco maschio, con il sopraggiungere del periodo riproduttivo, inizia un corteggiamento molto serrato nei confronti della femmina. Una volta che l’accoppiamento è avvenuto, la femmina depone dalle 2 alle 4 uova. Il periodo di incubazione dura all’incirca 25 giorni. Le dimensioni del nido devono essere le seguenti: 25x25cm di base per  50cm di altezza. Il nido va riempito con trucioli di legno. I pulli svezzati sono indipendenti intorno ai 3 mesi di età.

Far riprodurre il caicco testa nera in cattività non è semplice, per questo il motivo il prezzo è ancora abbastanza alto. Durante l’allevamento dei pulli, è necessario integrare la dieta della vostra coppia con del pastoncino all’uovo.

Prezzo

Il prezzo di un caicco testa nera allevato dai genitori si aggira intorno ai 300-500€, mentre per una coppia il prezzo è di 450-800€.
Il caicco allevato a mano testa nera costa circa 450-700€, mentre una coppia allevata a mano 600-900€.

Cites

Il caicco testa nera, come la maggior parte dei pappagalli, è inserite nell’allegato 2 del CITES. Ciò significa che deve avere il relativo documento e l’anellino di riconoscimento all’atto della vendita.

Dove vivono in natura

Il caicco testa nera è originario della parte settentrionale dell’America meridionale. E’ possibile incontrarlo sia all’interno della foresta amazzonica, ma anche nelle zone alberate adiacenti. In genere vivono in stormi di parecchi individui, e la maggior parte del tempo lo passano nelle cime degli alberi.

Foto varie

Caicco testa nera

Caicco testa nera

Caicco testa nera

Potrebbe interessarti: