Ecletto

Aspetto e caratteristiche fisiche

L’ecletto è un pappagallo medie dimensioni originario delle isole che fanno parte dell’arcipelago indonesiano e dei territori vicini. È lungo circa 35 cm per un peso che si aggira intorno ai 500 grammi o poco meno. La sottospecie di ecletto più diffusa è l’ecletto roratus, ma esistono anche altre sottospecie difficilmente acquistabili in commercio.

La caratteristica principale dell’ecletto, che lo differenzia da tutti gli altri pappagalli, è il colore del piumaggio completamente diverso tra maschio e femmina, tanto che fino a non molti anni fa si pensava che fossero 2 specie diverse. Ha una speranza di vita che si aggira intorno ai 35-45 anni.

Come detto, il dimorfismo sessuale è evidente. Il piumaggio del maschio è di color verde lucente, il becco è giallo con sfumature arancioni, nella zona delle ali sono presenti alcune piume di colore rosso e altre di colore blu, mentre nell’estremità della coda spuntano piume di colore blu. Il piumaggio della femmina è composto principalmente da 2 colori, rosso e blu. Il rosso è colore principale, mentre il blu si trova nel ventre, nella parte superiore e inferiore delle ali e nella parte inferiore della coda. Il becco è di colore nero.

Carattere e comportamento

L’ecletto è un parrocchetto con un richiamo che si fa sentire, ma fortunatamente lo emette sporadicamente durante il giorno e quindi è tra i pappagalli meno rumorosi tra i pappagalli di taglia media. Il suo comportamento fuori dalla gabbia è vivace, si muove e vola da un posto all’altro, anche se ovviamente creare una zona all’interno della casa adatta a lui farà si che trascorra lì la maggior parte del tempo.

Con gli estranei invece è un po’ più timido, ma non ci vuole molto a fargli prendere confidenza. È un pappagallo tranquillo anche con i bambini, ovviamente vanno adeguatamente istruiti su come comportarsi, ricordandosi comunque che non sono cani e che comportamenti sbagliati possono portare a beccate. E va considerato che il becco di un ecletto è abbastanza grande, non certo come quello di una cocorita o calospite. In ogni caso in linea di massima è un pappagallo socievole e affettuoso, l’importante è dedicare del tempo ogni giorno, soprattutto se tenuto singolarmente.

Alimentazione

L’alimentazione di un ecletto non può limitarsi solo ai semi, ciò causa problemi di salute e un pessimo piumaggio. Necessita infatti di molta frutta e verdura, sia cruda che cotta e di estrusi, un alimento completo e adatto ai pappagalli. I semi ovviamente possono essere messi a disposizione, magari non tutti i giorni e comunque in piccole quantità.

Altro alimento da non dimenticare è l’osso di seppia, che serve sia per integrare il calcio che per limare il becco. Lasciatelo sempre a disposizione, sarà il vostro pappagallo a regolarsi. Essendo un parrocchetto particolarmente curioso, vorrà assaggiare tutto quello che voi mangiate o avete nel piatto. È molto importante dare piccoli assaggi di quello che mangiate, facendo attenzione al fatto che non si tratti di un cibo tossico.

Alloggio

L’ecletto necessita di una gabbia spaziosa, in questo modo potrà compiere brevi voli al suo interno. Una gabbia di 80cm di lunghezza x 50-60cm di profondità x 70cm di altezza è adatta a un ecletto. Ovviamente mi riferisco ad un esemplare domestico, che durante la giornata può uscire dalla gabbia e quindi compiere voli di qualche metro in casa.

La gabbia deve essere posizionata nella stanza dove viene trascorso più tempo, in questo modo avrà sempre un po’ di compagnia. In casa bisogna fare attenzione ai pericoli, come ad esempio pentole piene d’acqua bollente oppure gli specchi, dove rischia di andare a sbattere. Attenzione anche alle finestre aperte, basta un attimo di disattenzione. Sono abitanti della foresta e di conseguenza molto abituati alla pioggia, quindi è necessario dare la possibilità di bagnarsi quotidianamente.

Abilità

L’ecletto è un pappagallo in grado di parlare a buon livello, direi che in un’ipotetica classifica si posiziona ai primi posti. Usa spesso il becco per arrampicarsi e per compiere acrobazie, e con le zampe è in grado di afferrare tranquillamente oggetti di diverse dimensioni; un esempio può essere l’utilizzo di un cucchiaino con un po’ di cibo sopra che viene portato fino al becco. Vedrete che sarà in grado di afferrarlo con estrema bravura.

Riproduzione

La femmina di ecletto, in natura, depone nelle cavità di alberi alti e difficilmente raggiungibili. Lo stesso bisogna fare nell’allevamento in voliera, posizionando il nido in una parte alta e riparata della gabbia. Le dimensioni del nido devono essere di 35x35cm di base x 60cm di altezza.

Vengono deposte 2-3 uova. La schiusa avviene dopo 25-28 giorni e i pulli sono autonomi intorno ai 3 mesi o poco prima. Le femmine sono molto territoriali nei confronti del loro nido, di conseguenza bisogna limitare al massimo le ispezioni. La maturità sessuale viene raggiunta intorno ai 2.5-4 anni di età.

Prezzo

Il prezzo di un ecletto allevato dai genitori si aggira intorno ai 500-700€, mentre il prezzo di una coppia allevata dai genitori è di 850-1200€.

Il prezzo di un ecletto allevato a mano è di 600-850€, mentre il prezzo di una coppia allevata a mano è di 1000-1500€.

Cites

L’ecletto per essere acquistato necessita della documentazione in regola e dell’anello inamovibile. È infatti inserito nell’appendice II allegato B della convenzione CITES, che ha come scopo la salvaguardia degli animali nel loro ambiente naturale. Nel loro ambiente naturale è ancora ben presente, anche se la distruzione della foresta inevitabilmente porta a un declino della specie.

Dove vivono in natura

L’habitat naturale dell’ecletto è la foresta, più o meno fitta. Nel suo territorio si raggruppa in piccoli stormi. Fino a pochi decenni fa era stato studiato molto poco, tanto che come detto si pensava che maschio e femmina appartenessero a 2 specie diverse. Negli ultimi anni il suo allevamento è sempre più comune, anche se rispetto ad altre specie di pappagalli non è ancora facilissimo trovarlo in commercio in Italia.

Foto varie

Ecletto maschio

Ecletto femmina

Ecletto maschio e femmina

Potrebbe interessarti:

(per aprire la scheda clicca nella foto)